Climate Yes Italy

Voci unite per la giustizia climatica: incontro nazionale verso la COP27!
Dal 16 al 17 settembre 2022, unisci la tua voce!

Presso Chiesa del Carmine, Milano

La campagna mondiale Climate YES è una campagna guidata da giovani cristiani che chiedono giustizia climatica. Stiamo organizzando incontri rivolti a giovani e non in vista della COP27 per imparare, pregare e agire insieme per chiedere ai politici di far fronte alla crisi climatica che stiamo vivendo.

NdR Irene Abra

Vai alla pagina internet per approfondimenti

Scarica e leggi il pdf


Data: giovedì, Settembre 15, 2022 @ 05:02:04 pm

Italian Climate Network

Abbiamo a cuore il nostro Pianeta e vogliamo agire per il clima!

Siamo un’associazione ONLUS nata per affrontare la crisi climatica e assicurare all’Italia un futuro sostenibile.

Gli impatti su ecosistemi, società e attività economiche sono un problema sempre più urgente che riguarda tutti noi, nessuno escluso. Per questo motivo lavoriamo affinché il tema dei cambiamenti climatici diventi prioritario nel dibattito pubblico e occupi un ruolo centrale nell’agenda politica nazionale.

Siamo impegnati quotidianamente in attività di educazione, divulgazione e advocacy, che puntano a coniugare rigore scientifico e capacità di rivolgerci a pubblici diversi.

Collaboriamo con altre associazioni, gruppi locali, aziende e autorità pubbliche, sia a livello italiano che internazionale, nella convinzione che la risposta a questa grande sfida non possa che essere collettiva.

Lavoriamo dal 2011, valorizzando l’impegno di tante persone, e continueremo a farlo per promuovere il cambiamento di cui abbiamo bisogno.

Resilient GAP

Resilient G.A.P. – Glocal Action Project è un’associazione studentesca laica, apartitica, indipendente, senza fine di lucro e contraria a qualsiasi tipo di discriminazione, fondata con lo scopo di rispondere alla chiamata di un senso d’urgenza d’azione emersa collettivamente da un gruppo di studenti del Politecnico di Milano nei confronti delle complesse crisi ambientali della nostra epoca e in particolare dei cambiamenti climatici. I suoi membri si prefiggono lo scopo di coniugare la scala globale della questione climatica e l’effettiva impossibilità di trovarne una soluzione unica a portata del singolo individuo, con l’attivismo locale, tassello di imprescindibile contributo alle pur scoraggianti proporzioni del problema, e la formazione di una comunità resiliente. Da qui la sigla Glocal Action Project e il nome Resilient.