COP26: Parafrasando Rudyard Kipling

Sicuramente avrete modo di leggere in queste ore pareri di delusione oppure intrepidi ottimismi. Parafrasando Rudyard Kipling nella sua poesia “Sè” trionfo e rovina sono entrambe due abili impostori di un umanissimo narcisismo antropocentrico, che nascondono tuttavia una profonda percezione dei risultati ottenuti da questa COP.
°COP26: L’amaro in bocca del realismo geopolitico*

Fallimento o successo difatti non sono due categorie che aiutano a cogliere i verdetti della COP26: è necessaria un’analisi di pro e contro, una contestualizzazione e poi…una buona dose di caparbietà e coraggio.

Vai alla pagina internet per approfondimenti

Data: martedì, Novembre 16, 2021 @ 08:21:24 am

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *